Rinforzare il Respiro

artinalazioni2017

artinalazioni2017Rinforzare il Respiro
Inalazioni, aereosol e humages alleati contro i più diffusi problemi alle vie aeree

I trattamenti termali nell’ambito delle affezioni inerenti le vie respiratorie, con particolare riguardo alle forme infiammatorie recidivanti o croniche, rappresentano oggigiorno una larga parte delle terapie termali.

Si può infatti dimostrare che le cure termali sono in grado di assumere un ruolo di grande rilievo, non solo nel trattamento preventivo, ma soprattutto terapeutico verso numerose malattie polmonari croniche.

In termini generali si può dire che la terapia termale è indicata quando non ci sono importanti deficit funzionali. L’utente termale è in genere una persona che ha la bronchite cronica associata o meno ad enfisema o asma bronchiale in fase iniziale quando la bronco-ostruzione è ancora reversibile.

Le cure termali più praticate sono: inalazioni, aerosols humages, nebulizzazione collettiva e aerosol ionizzato. Le acque minerali utilizzate sono numerose: vanno dalle acque solfuree, salso-bromo-iodiche, solfato calciche, solfato-alcaline, bicarbonate, arsenicali-ferruginose.

A seconda del mezzo termale usato si induce un aumento degli anticorpi IgA sulle mucose delle vie aeree, un potenziamento dell’ attività mucociliare, un effetto sull’epitelio di rivestimento e sulla innervazione che si traduce in un’azione mucolitica diretta e indiretta, un’ azione antinfiammatoria e decongestionante, un’azione miorilassante broncodilatatrice.

Quando però l’ostruzione bronchiale dovuta allo spasmo della muscolatura è più severa, la cura termale viene associata alla ventilazione polmonare. Per questa terapia viene utilizzata una miscela di farmaci impostata dal medico caso per caso, aerosolizzata molto finemente da un flusso di aria e ossigeno sotto pressione positiva intermittente, in sincronismo con il respiro. Utilissimo sarà poi l’abbinamento della cure termali con la fisiochinesiterapia (ginnastica respiratoria) finalizzata a ottimizzare e consolidare i risultati raggiunti perché capace di:
• ventilare aree polmonari tributarie di bronchi ostruiti da catarro,
• insegnare al paziente una respirazione diversa per ritmo e profondità ( riattivazione della muscolatura diaframmatica),
• migliorare le attività motorie del paziente, di solito abituato ad una vita sedentaria.

In conclusione la cura termale va considerata come prevenzione a difesa della salute sia degli adulti che dei bambini.

Peraltro tutti i cittadini hanno diritto di effettuare ogni anno un ciclo di cure termali a carico del SSN ed, inoltre, accedere alle terme è facilissimo: è sufficiente presentarsi alle Terme con la richiesta del medico compilata secondo la normativa vigente
Per le cure inalatorie:

Patologie delle vie respiratorie superiori (naso-gola)
Riniti vasomotorie; Sinusiti cr., Faringolaringiti cr.
• Ciclo di 24 cure inalatorie (aerosol, inalazioni a getto diretto, humage, nebulizzazioni)
Patologie delle vie respiratorie
Sindromi rinosinusobronchiali cr.; Bronchiti cr. semplici o accompagnate da componente
ostruttiva (ad esclusione dell’asma e dell’enfisema avanzato, complicato da insuff. respiratoria grave o da cuore polmone cr.)
• Ciclo di 24 cure inalatorie • Ciclo Integrato della Ventilazione Polmonare (12 Ventilazioni Polmonari e 18 cure inalatorie)
Le Terme, una risposta naturale per star meglio.

Dott. Ivan Garzia – Specialista in Idrologia Medica

per info e approfondimenti sulle cure termali convenzionate clicca qui 

Lascia un commento