Centro Termale “Il Baistrocchi” – Salsomaggiore Terme

FACCIATA BAICentro Termale “Il Baistrocchi”
viale Matteotti 31 –
43039 Salsomaggiore Terme PR
tel 0524/574411
www.termebaistrocchi.it
accettazione@termebaistrocchi.it

 

 

  Print This Page Print This Page

Acque Termali: Salsobromoiodica Ipertonica
Terme convenzionate con il Servizio Sanitario Nazionale: ASL, INAIL, INPS,

 

Il Centro Termale il Baistrocchi è anche albergo, e sorge nel cuore di un verdissimo parco, in centro a Salsomaggiore Terme.

Le Acque salsobromoiodiche di Salsomaggiore sono alla base dei trattamenti che il Centro offre ai clienti, sia per le cure termali tradizionali che per i trattamenti benessere.

Un’equipe qualificata, infatti, accompagna il cliente con programmi termali mirati ai molti disturbi artroreumatici, circolatori, respiratori e anche ginecologici da abbinare ai piacevoli massaggi d’Oriente e d’Occidente.

E’ possibile poi dedicarsi al benessere provando il nuovissimo Percorso Acqua & Sale di 3 ore, che comprende vasche di idromassaggio e fontana cervicale, bagno turco, sauna, fontana di ghiaccio, docce ninfea, cromoterapia e l’ingresso alla nuovissima Stanza del sale, ambiente che riproduce i benefici del mare.

Recentemente è stato anche attivato un nuovissimo poliambulatorio. Collaborano con noi numerosi ortopedici e specialisti di altri rami: dalla reumatologia all’urologia. Particolare attenzione è riservata alla riabilitazione e alla fisioterapia, per le quali viene utilizzata anche l’acqua termali, abbinata a terapie manuali e a tecnologie avanzate come laser e tecar. Inoltre, è possibile effettuare lo studio M.O.C per la prevenzione dell’osteoporosi

 

Soggiorni e Hotel:

Il Centro Termale “Il Baistrocchi” è anche albergo, dove soggiornare direttamente, per la comodità dei reparti cure e benessere e gustare i menu della cucina parmigiana.

tel 0524/574411
www.termebaistrocchi.it

Cure Termali in convenzione con il Sistema Sanitario Nazionale:

 

piscina

Bimbi in piscina termale:

Le acque termali delle Terme Baistrocchi permettono l’accesso dei bimbi nelle piscine,  a partire da 14 anni.

Pacchetti Benessere in promozione 

 


sauna
 

 

Visualizza i pacchetti benessere

 

Vacanze e Turismo a  Salsomaggiore Terme


salsoturismo
Salsomaggiore Terme, centro termale di fama internazionale con la caratteristica connotazione Liberty-Déco, è inserita in un’oasi verde a soli 30 minuti da Parma. Circondata da dolci e verdi colline, ricca di parchi e giardini, offre non solo le tradizionali cure termali, ma anche centri benessere, piscine, campi da tennis e da golf, un famoso centro congressuale ed un ricco calendario di eventi. La vicinanza con rinomate località quali Parma, Piacenza, i Luoghi Verdiani, i “Castelli del Ducato di Parma e Piacenza”, unitamente ad una gastronomia celebre in tutto il mondo, rendono il soggiorno in questa località piacevole e rilassante.
Da vedere assolutamente a Salsomaggiore Terme:
Tra i principali edifici che meglio rappresentano lo stile Liberty-Déco: il Salone Moresco,   La Sala delle Cariatidi, e la Taverna Rossa del Palazzo dei Congressi.Nei dintorni di Salsomaggiore: Sui colli intorno a Salsomaggiore in epoca medievale furono costruiti, dai potenti marchesi Pallavicino, numerosi castelli in posizioni strategiche a guardia delle preziose saline. Nel territorio collinare che circonda la località, entro 10 km se ne possono contare ben quattro: il Castello di Scipione, il Castello di Bargone, il Castello di Tabiano e il Castello di Contignaco oggi sede di una azienda vinicola.
I castelli, residenze private, sono facilmente raggiungibili anche a piedi, attraverso piacevoli percorsi tra le colline.Fidenza e la via Francigena
Tracciato viario di fondamentale importanza che collegava Roma al nord Europa, percorsa dai pellegrini per raggiungere i luoghi sacri della cristianità. Il tratto parmense è il punto strategico, passaggio nel Medioevo per valicare gli Appennini e raggiungere così Roma. Il percorso da Fidenza al Passo della Cisa costituisce ancora oggi un grande patrimonio storico artistico. Per questa strada sono transitati uomini, culture, linguaggi, storie i cui segni sono ben visibili: basti pensare, ad esempio, alle straordinarie testimonianze di romanico nella cattedrale di San Donnino a Fidenza, che si segnala anche per il Palazzo Comunale, La Torre Medievale e il notevole Museo del Duomo.I Castelli del Ducato di Parma e PiacenzaRocche, regge, fortezze, giudicate tra le più belle e meglio conservate d`Italia arricchiscono il territorio di Parma e Piacenza. Una terra tra l`Appennino e il Po, ad un`ora d`auto da Milano e mezz’ora di volo da Roma. Un luogo dove cultura, storia e ambiente si fondono ad una grande tradizione enogastronomica.
I castelli raccontano, a chi li visita, dell’antico Ducato di Parma e Piacenza, che fu dei Farnese e poi dei Borbone, fino al Congresso di Vienna, quando passò a Maria Luigia d`Austria, moglie di Napoleone.
Itinerari nella natura:il Parco Regionale Fluviale dello Stirone

Il territorio collinare del parco è punteggiato da macchie di bosco ceduo (roverella, cerro, carpino nero), mentre verso valle si avvicendano boschetti golenali di pioppi bianchi e querce, e in pianura il paesaggio naturale si arricchisce di roveri, noccioli, salici, sambuco e biancospino. Oltre al grande interesse per l`habitat naturale e per la numerosa avifauna che lo popola (circa 40 specie diverse di uccelli), il parco fluviale dello Stirone riveste una singolare importanza dal punto di vista paleontologico.L’area protetta si allunga per circa 15 km lungo il corso del torrente Stirone, al confine tra le province di Parma e Piacenza, comprendendo una superficie di 2400 ettari.

La Bassa e il Po

Il paesaggio della Bassa è puntellato di tanti piccoli borghi ricchi di preziose testimonianze storico-artistiche, antiche chiese, musei e collezioni le più diverse.
Colorno, con la meravigliosa Reggia, Soragna, con la Rocca Meli Lupi, Fontanellato, con il castello, Fontevivo, con l’imponente abbazia cistercense, San Secondo con il castello dei Rossi, e poi Roccabianca, Sissa ecc.

Durante tutto l’anno Salsomaggiore propone la stagione teatrale, con concerti e opere e spettacoli nel Teatro Nuovo. Sport e svago in collina e nel campo da golf a 18  buche.(informazioni tratte da:portalesalsomaggiore.it)

 

Il Cibo: l’arte e la cultura nei piatti

 

“basta la passione, molta attenzione e l’avvezzarsi precisi: poi scegliete sempre per materia prima roba della più fine, ché questa vi farà figurare” Pellegrino Artusi.

mappaciboPR

 

A Salsomaggiore e Tabiano Terme, così vicini a Parma e quindi alla Food Valley, non possono mancare i prodotti di eccellenza del territorio, contrassegnati dal marchio  D.O.P e IGP della Provincia:

il Prosciutto di Parma, il culatello di Zibello, il salame di Felino, la coppa di Parma e il Parmigiano Reggiano. Inoltre i funghi di Borgotaro.

Sono prodotti naturali conosciuti ed apprezzati in tutto il mondo,che nascono in questa zona, con  cura e sapiente dedizione. Da gustare anche il Salame Strolghino e la Spalla di San Secondo.

Siamo nel “distretto del pomodoro”, con la filiera completa che va dalla produzione alla lavorazione industriale.

Alle eccellenze DOP e IGP , si unisce la tradizione del buongusto con ghiotti primi e secondi piatti, come gli anolini in brodo, e le carni bollite.

Tratto da Wine food Emiliaromagna – Parma Food Valley

 

I vini DOC e IgT dei Colli di Parma che coi loro sapori e profumi accompagnano i piatti:

“Colli di Parma Rosso” ;  “Colli di Parma Malvasia”;   “Colli di Parma Sauvignon”,
“Colli di Parma Chardonnay”; “Colli di Parma Pinot Bianco”; “Colli di Parma  Pinot Grigio”;
“Colli di Parma Spumante”; “Colli di Parma Pinot Nero”; “Colli di Parma Merlot”;
“Colli di Parma Cabernet Franc”; “Colli di Parma Cabernet Sauvignon”; “Colli di Parma Barbera”; “Colli di Parma Bonarda”; “Colli di Parma Lambrusco”.

I vini a Denominazione di Origine Controllata della provincia di Parma sono tutelati dal Consorzio Volontario per la Tutela dei Vini dei Colli di Parma www.viniparma.it