Archives

now browsing by author

 

Gambe leggere con l’acqua termale

castro3

Gambe leggere con l’acqua termale.

Idromassaggi e percorsi vascolari per migliorare la circolazione.

Ce ne accorgiamo se stiamo molte ore in piedi, senza la possibilità di camminare se non in pochi metri quadri: le gambe diventano pesanti, si gonfiano, compaiono formicolii.

Sono questi i segnali che tale comportamento, spesso purtroppo legato ad esigenze lavorative, è sbagliato. Sono anche i sintomi iniziali di un’alterazione della funzionalità del sistema venoso degli arti inferiori. Disfunzionalità che, se non corretta può portare all’insufficienza venosa cronica.

 

 

Negli arti inferiori la forza di gravità ostacola il ritorno venoso, ed è necessario che tutti i sistemi messi in campo dal nostro organismo per contrastarla siano efficienti, pena la stasi, il reflusso e la dilatazione con conseguente sfiancamento delle vene.

Quando camminiamo i muscoli delle gambe si contraggono e le pompe muscolari del piede e del polpaccio diventano decisivi nel favorire il ritorno venoso al cuore, in associazione ad altri fattori quali il tono venoso, le valvole delle vene e la forza aspirante dovuta dagli atti respiratori.

Quando assumiamo una postura scorretta, con lunghe permanenze in piedi o seduti, le gambe tendono ad appesantirsi anche alla presenza di una circolazione altrimenti normale. Un disturbo venoso anche lieve rende la sintomatologia più gravosa.

Altri fattori favorenti la patologia sono l’età, il sesso femminile, la gravidanza, e l’obesità, oltre ad una quasi certa predisposizione costituzionale.

 

Alle terme è possibile prevenire l’insorgenza o il peggioramento di questa patologia, e l’efficacia della terapia termale è stata riconosciuta nelle “Linee guida sulla diagnosi e terapia della insufficienza venosa cronica”, del Collegio Italiano di Flebolinfologia.

I benefici delle cure termali sono legati ad effetti aspecifici (pressione idrostatica, temperatura e movimento) e specifici, determinato dalle caratteristiche dell’acqua utilizzata, ai sali minerali ed agli oligoelementi in essa disciolti, ed alla loro concentrazione.

Idromassaggio e percorso vascolare sono i due cardini della terapia termale per i disturbi cronici degli arti inferiori.

Per esaltare l’efficacia della crenoterapia si possono associare ai bagni,  massaggi linfodrenanti o meccanici, quali la pressoterapia.

Alle Terme dell’Emilia Romagna è possibile prendersi cura delle proprie gambe effettuando Il ciclo di cure termali per le vasculopatie periferiche  in convenzione con il Servizio Sanitario Nazionale

 

Articolo redatto con il contributo di: 

Dr.ssa Mara A. Mascherpa
Medico Specialista in Idrologia Medica

IL BENESSERE ALLE TERME

BENESSERE estete2017

BENESSERE estete2017

“Non c’è ricchezza migliore della salute del corpo. Non c’è contentezza al di sopra della gioia del cuore.” (Siracide, 30, 16)

 

 

In tempi di medicina iperscientifica e regolata, forse troppo, dai principi della EBM (Evidence Based Medicine), è possibile porre una domanda, così apparentemente astratta, quale: Cos’è davvero il benessere?

Ma se pensiamo che nessuna Società ha esaltato il benessere quanto quella moderna, in tutti i suoi aspetti (materiali, socio-politici, psicologici, spiritual e culturali), il quesito diventa, allora, più concreto.

Inoltre, “star bene” non sempre significa “sentirsi bene” (Scarcella 2010), da qui l’insufficienza degli indicatori tradizionali per descrivere lo stato di salute di una popolazione oltre che dell’individuo.

Il concetto di benessere quindi si allarga da una visione esclusivamente soggettiva a una dimensione di uno spazio sociale, frutto di un processo d’interazione e mutua influenza tra benessere individuale e comunitario (Pizzi, Provasi 2010).

Pertanto, se l’autorevole British Medical Journal propone (2011) la nuova definizione di salute come “capacità di adattamento e di autogestirsi di fronte alle sfide sociali, fisiche ed emotive” rispetto a quella classica dell’OMS di “completo benessere, fisico, mentale e sociale” oggi si richiede anche  un tentativo di approfondimento del concetto di benessere. Anche in considerazione delle esigenze di una medicina sempre più personalizzata. Benessere, quindi, non solo del corpo, ma anche della mente.

Colui che sa questo e che, malgrado ciò, continua a non prestare, o peggio “dimenticare”, attenzione al proprio corpo, affaticandolo e aggredendolo, non attenta soltanto alla sua integrità; disturba in questo modo anche le sottili risonanze e le armonie necessarie tra il fisico e la psiche; finisce, alla fine, per mortificare la propria persona.

In questo senso i percorsi terapeutici e spontanei di una giornata alle Thermae e nei loro territori, inseriti e guidati dalle moderne conoscenze scientifiche mediche integrate dell’idroterapia, climatoterapia, delle medicine complementari (agopuntura, omeopatia, fitoterapia), delle ginnastiche mediche e delle tecniche di rilassamento, sono lo strumento ideale.

Il soggiorno Termale inteso non come fuga dalla realtà, ma come occasione per conoscersi, accettarsi e gestirsi, per stimarsi e amarsi di più.

 

I comprensori termali dell’Emilia e Romagna con le loro risorse e strutture terapeutiche di ottimo livello, anche per  la formazione di operatori e medici, ubicate in territori   ricchi di risorse ambientali e umane ( dall’arte all’enogastronomia e dalle colline fino al mare), costituiscono una proposta di indubbio valore ed eccellenza per promuovere una vera “cultura del benessere”.

Pertanto, un soggiorno spontaneo o prescritto dal medico, trova,  in tale territori la migliore possibilità di esemplificazione di un metodo  per ritrovare e proporre percorsi che le Medicine tradizionali e quella Ippocratica avevano a loro fondamento e che abbiamo, in parte, perduto. In conclusione: benessere: mito o realtà?  La risposta solo dopo essere stati alle Terme dell’ Emilia e Romagna!

 

Prof.Umberto Solimene

Universita’ di Milano
Segretario Generale Federazione Mondiale del Termalismo (FEMTEC)

Approfondimenti: Pacchetti benessere alle Terme dell’Emilia Romagna

Pasqua e week end Primavera 2017

pasqua1ok

SALUTE, BENESSERE E RELAX PER LA PRIMAVERA 2017

ALLE TERME DELL’EMILIA ROMAGNA

Online i nuovi Pacchetti di Benessere Termale

“Pasqua e Ponti di Primavera alle Terme – Speciale Benessere 2017”

 

Le feste pasquali e i ponti primaverili sono l’occasione giusta per staccare la spina e partire alla scoperte delle Terme dell’Emilia Romagna. Con l’arrivo della primavera ci lasciamo l’inverno alle spalle e si dà inizio alla bella stagione! Le giornate tendono ad allungarsi, aumentano le ore di sole e il nostro corpo sente il bisogno di risvegliarsi con trattamenti rigeneranti all’insegna del benessere e della naturalità.

Le Terme dell’Emila Romagna in occasione delle festività pasquali e dei ponti, accolgono i propri ospiti con nuove proposte di salute e benessere, per rilassarsi e scoprire una terra ricca di salute e tradizioni.

Per questo il sito www.termemiliaromagna.it si arricchisce della sezione “Pasqua e Ponti di Primavera alle Terme”, un vero itinerario di benessere con proposte pensate per soddisfare le esigenze più diverse.

I vari pacchetti comprendono percorsi termali sensoriali, ma anche beauty picnic con massaggio aromatico e diversi trattamenti SPA per il recupero delle energie e del benessere fisico e mentale. Per la la salute e bellezza della pelle sono ideali i peeling corpo con fango ma anche gli impacchi all’argilla termale. Invece, per chi desidera lasciarsi avvolgere da un’onda di coccole e benessere è perfetto il massaggio olistico rilassante fragrante e goloso alla mousse di panna e cioccolato.

La Pasqua e i Ponti di primavera sono anche l’occasione migliore per prendersi cura della propria salute, affidandosi a medici esperti e sfruttando la purezza delle fonti termali dell’Emilia Romagna. Le acque sulfuree e salsobromoiodiche delle terme dell’Emilia Romagna possiedono infatti tantissime proprietà benefiche.

Sarà un vero e proprio viaggio nel benessere termale, a cui si aggiunge la magica cornice del territorio circostante con i suoi scenari incontaminati. Le ricchezze culinarie dell’enogastronomia sapranno deliziare i palati con tantissime prelibatezze tipiche di questa meravigliosa e incantevole terra.

 

Collegati e scegli il tuo week end benessere

 

 

San Valentino – speciale benessere

sanvale17

 

A SAN VALENTINO SCEGLI IL BENESSERE E LA SALUTE ALLE TERME DELL’EMILIA ROMAGNA.
PER UNA RIGENERAZIONE NATURALE E BENEFICA DI CORPO E MENTE

 

Per un San Valentino speciale le Terme dell’Emilia Romagna propongono numerosi pacchetti con cui ritrovare l’armonia psicofisica e condividere il benessere di corpo e mente insieme alla persona amata. Visitando il sito www.termemiliaromagna.it nella sezione “Speciale San Valentino 2017 alle Terme dell’Emilia Romagna” si può scegliere la formula più appropriata alle esigenze di coppia, in formula Weekend o Beauty Day. Le proposte sono state appositamente create per regalarsi momenti di relax e rigenerazione insieme al proprio partner, e sono ideali non solo per il benessere ma anche per la salute. Le Terme dell’Emilia Romagna possiedono infatti un rimedio naturale di salute e bellezza grazie all’acqua sulfurea e salsobromoiodica, un’acqua termale millenaria che svolge benefiche azioni di cura e prevenzione. Il tutto si completa con la competenza e l’esperienza della medicina termale, in grado di migliorare il benessere psicofisico.

 

Il giorno più romantico dell’anno si arricchirà inoltre di emozioni ed esperienze uniche grazie gli scenari naturali incontaminati del territorio, alla tradizionale ospitalità emiliano-romagnola, e ai sapori dell’enogastronomia.
Un fantastico viaggio alla scoperta dei sensi, per poter vivere un’esperienza rilassante e avvolgente per il benessere e la salute del corpo e della mente, un’atmosfera unica che le Terme dell’Emilia Romagna sanno regalare.

Vai direttamente alle proposte speciali di San Valentino!

Dicembre, Natale, Capodanno, Epifania alle Terme

nataleblog

Il Natale è alle porte: online tutti i pacchetti delle Terme dell’Emilia Romagna, per un momento all’insegna del benessere, della salute e della cura di sé!

 

Con l’arrivo dell’inverno e delle festività natalizie, quale migliore regalo da concedere a se stessi e ai propri cari di momenti che coniugano relax, salute e percorsi sensoriali rigeneranti? Un’aura magica e soffusa quella che abbraccia il periodo dall’Immacolata al Capodanno fino all’Epifania, e che le Terme dell’Emilia Romagna sapranno rendere ancora più speciale grazie ai pacchetti pensati per i propri ospiti.

 

Con atmosfere suggestive ed intense, le Terme dell’Emilia Romagna propongono una serie di proposte per le festività di fine anno per abbandonare lo stress della vita quotidiana e ritrovare nuova energia: sul sito www.termemiliaromagna.it basta cliccare nella sezione “Speciale Benessere 2015-2016 – Dicembre Natale Capodanno alle Terme dell’Emilia Romagna”, per scoprire tutti i pacchetti delle Terme

 

Le formule giornata o week end garantiscono esclusive esperienze per rinnovare le energie vitali, immersi negli splendidi scenari naturali dell’Emilia Romagna, secondo la tradizionale ospitalità e le ricchezze eno-gastronomiche che contraddistinguono la regione. Cene romantiche e soggiorni per tutta la famiglia in camere dotate di tutti i comfort, per rendere perfetta l’atmosfera che le Terme dell’Emilia Romagna sanno regalare.

 

Basta un semplice click per regalarsi una vacanza a base di trattamenti benessere, paesaggi incantevoli e la tradizionale calorosa ospitalità emiliano-romagnola: collegatevi al sito www.termemiliaromagna.it per trovare la vostra soluzione ideale!

 

 

 

Autunno: curare le otiti di adulti e bimbi

bimbiotiti

L’autunno è arrivato: curare le otiti di adulti e bambini alle Terme

Gli sbalzi di temperatura con pioggia e vento che si alternano a giornate di sole lo confermano, l’autunno è arrivato!

Ad accompagnarlo una ricca sintomatologia in particolare a carico delle alte via respiratorie, che in questo periodo può mettere a dura prova il fisico. Fra i soggetti più colpiti vi sono certamente i bambini, con problematiche quali l’otite.

 

Per il trattamento delle patologie dell’orecchio affetto da otite catarrale cronica le cure termali presso le Terme dell’Emilia Romagna si dimostrano essere un valido aiuto in grado di apportare numerosi benefici: le ricche acque termali presentano infatti caratteristiche ottimali per contrastare l’insorgenza o il peggioramento della malattia.

Connessa al ripetersi di raffreddori prolungati ed al conseguente coinvolgimento della tuba uditiva che così non “protegge” l’orecchio dall’attacco di agenti patogeni esterni, l’otite catarrale cronica colpisce specialmente i bimbi in età prescolare a causa di un sistema immunitario non ancora completamente sviluppato.

Essendo determinata dal concorso di fattori diversi, per debellare la malattia è utile l’associazione di differenti terapie ed è necessaria una notevole perseveranza nel ripetere le cure, anche quando la situazione risulta migliorata, allo scopo di evitare facili ricadute.

In questa ottica è particolarmente indicato il trattamento termale presso le Terme dell’Emilia Romagna, che associa i tre momenti fondamentali dell’assistenza sanitaria: prevenzione, cura e riabilitazione. La crenoterapia rappresenta la forma più antica di terapia medica il cui utilizzo risale a circa 2000 anni fa e l’ impiego costante negli anni ne testimonia l’ efficacia, oggi comprovata anche dagli innumerevoli lavori scientifici  che la Fondazione per la Ricerca Scientifica Termale (FORST) sta svolgendo da anni con i migliori centri di ricerca italiani ed esteri.

Il ciclo di cura della sordità rinogena prevede 12 inalazioni e 12 insufflazioni o politzer oltre ad esami strumentali specifici, e nel trattamento delle otiti catarrali prevede l’utilizzo delle preziose acque  olfuree, applicate tramite insufflazione tubarica o politzerterapia; quest’ ultimo metodo, indicato nei bambini, consiste nell’invio di gas solfureo in pressione nella tuba e nell’orecchio medio tramite una piccola olivetta allo scopo di sciogliere le secrezioni catarrali. Il ciclo di cura può essere personalizzato, ed è da ripetersi una o più volte all’anno specie nei bimbi con infezioni respiratorie ricorrenti.

I cicli termali possono essere effettuati in regime di convenzione con il SSN semplicemente presentando al centro termale la prescrizione del medico o pediatra di base.

Con il contributo del Dr.Paolo Antonelli,

medico specialista in otorinolaringoiatra

speciale “gambe leggere”

aagambe

“GAMBE LEGGERE”  GRAZIE AI BENEFICI DELL’ACQUA TERMALE 

Gambe stanche e appesantite, alterazioni cutanee e caviglie gonfie sono spesso sintomi di una progressiva alterazione della funzionalità del sistema circolatorio a carico degli arti inferiori, che nei casi più gravi può sfociare in un problema di insufficienza venosa cronica. Si stima che il 10-40% della popolazione adulta ne sia affetto in Italia, circa il 50% delle donne e il 25% degli uomini.

Rimanere in piedi a lungo così come trascorrere molte ore seduti può comportare un appesantimento delle gambe anche in presenza di una circolazione altrimenti normale. Età, obesità e gravidanze sono poi fattori aggravanti che incidono direttamente sull’indebolimento delle pareti venose, aumentando così la comparsa di vene varicose.

 

Il Ministero della Salute ha riconosciuto l’importanza del ruolo di cicli periodici di cure termali nel contrastare l’insufficienza venosa cronica. In particolare, le acque termali dell’Emilia Romagna presentano caratteristiche ottimali per contrastare l’insorgenza o il peggioramento di questa patologia. Studi medici testimoniano la straordinaria efficacia dell’esposizioni a cicli periodici di terapie termali come prevenzione e cura delle forme a maggior rischio di evoluzione.

Le strutture termali delle Terme dell’Emilia Romagna hanno studiato trattamenti ad hoc per contrastare l’insufficienza venosa cronica: la terapia si basa sul bagno in piscina termale e soprattutto sui percorsi vascolari, camminamenti individuali in acqua termale su fondo appositamente preparato, con idromassaggi a getto dal basso in alto e controcorrente. Generalmente vengono usate acque salsobromoiodiche che hanno attività tonificante, antispastica e antiedema, ma anche le acque sulfuree risultano molto efficaci grazie allo loro potente azione antinfiammatoria, soprattutto per prevenire e curare le forme a maggior rischio di evoluzione verso le flebiti o l’ulcera varicosa.

 

Il ciclo di cure termali per le patologie vascolari croniche rientra nelle terapie prescrivibili dal medico di base ed è garantito dal Sistema Sanitario Nazionale. E’ costituito da 12 bagni con idromassaggio e prevede la valutazione di un elettrocardiogramma, gli esami ematochimici glicemia colesterolo totale e HDL, trigliceridi, acido urico e azotemia, ed un doppler degli arti inferiori.

 

Con il contributo del Prof. Sergio Coccheri

 

Bimbi: prevenzione e cura alle Terme

bimbocapellino

Il beneficio apportato dalle cure termali è esteso a numerose malattie ed il Ministero della Salute con decreto ha elencato le patologie che traggono beneficio da tale mezzo terapeutico così da regolamentare l’ accesso alle cure in convenzione con il S.S.N.

Nei reparti di cura dei centri termali si erogano diverse tipologie di trattamenti come fanghi, bagni, massaggi, cure inalatorie e anche le cure per la cosiddetta sordità rinogena, termine impreciso ma ormai entrato nell’ uso e che identifica un deficit uditivo per lo più transitorio ma ricorrente che accompagna un’ otite media secretiva (catarrale).

Le condizioni dell’ orecchio affetto da otite catarrale cronica sono legate al ripetersi di raffreddori prolungati e al conseguente coinvolgimento patologico della tuba uditiva che così “ non protegge ” l’ orecchio dall’ attacco di agenti patogeni di derivazione ambientale.

Come è noto i più colpiti sono i bimbi specie in età prescolare a causa di un sistema immunitario ancora non completamente sviluppato e perché sofferenti per condizioni morbose come ad esempio le irregolarità del setto nasale, l’ iperplasia adenoidea e l’ allergia nasale.

Poiché le otiti catarrali ricorrenti risultano determinate dal concorso di fattori diversi, occorre tener presente che l’ associazione di diverse terapie si rivela utile e che di solito è necessaria una notevole perseveranza nel continuare a ripetere le cure anche quando la situazione fosse chiaramente migliorata, allo scopo di evitare facili ricadute.

In questa ottica particolarmente indicato è il trattamento termale che associa i tre momenti fondamentali dell’ assistenza sanitaria: prevenzione, cura e riabilitazione.
La crenoterapia rappresenta la forma più antica di terapia medica il cui utilizzo risale a circa 2000 anni fa e l’ impiego costante negli anni ne testimonia l’ efficacia, oggi comprovata anche dagli innumerevoli lavori scientifici che la Fondazione per la Ricerca Scientifica Termale (FORST) sta svolgendo da anni con i migliori centri di ricerca italiani ed esteri.

Il ciclo di cura della sordità rinogena prevede 12 inalazioni e 12 insufflazioni oltre ad esami strumentali specifici.  Le acque utilizzate nel trattamento delle otiti catarrali sono le acque salsobromoiodiche magnesiache e le solfuree applicate tramite insufflazione tubarica o politzer;
quest’ ultimo-indicato nei bimbi- consiste nell’ invio di gas solfureo in pressione nella tuba e nell’ orecchio medio tramite una piccola olivetta posta in fossa nasale e ciò allo scopo di riventilare l’

orecchio medio e “sciogliere le secrezioni catarrali”. Il ciclo di cura può essere personalizzato, ed è da ripetersi una o più volte all’anno specie nei bimbi con infezioni respiratorie ricorrenti.

Dr  Paolo Antonelli
medico specialista in Otorinolaringoiatra

Speciale Benessere alle Terme

benessere16

 

 

Speciale Benessere alle Terme dell’Emilia Romagna

Oltre 80 pacchetti proposti per il tuo relax, la bellezza, la forma fisica.

Puoi scegliere dove trascorrere il tuo week end fra Terme di Collina, di Montagna, di Città e di Mare, abbinando ai trattamenti benessere, bagni in piscina, massaggi, il soggiorno dove gustare la tradizione enogastronomica dell’Emilia Romagna. Tutto intorno l’Emilia Romagna con borghi, paesaggi e occasioni di svago, sport, arte.

Per saperne di più e vedere le offerte, clicca qui 

 

Pasqua e Primavera – Speciale Benessere

pasqua terme

Pasqua e Primavera alle Terme

 

Le acque sulfuree e salsobromoiodiche delle Terme dell’Emilia Romagna, che derivano da sorgenti naturali millenarie, ricche di elementi essenziali per il corretto funzionamento dell’organismo rappresentano un mix perfetto di benefici per corpo e mente.

In occasione della Pasqua e dei ponti di primavera, perché non ritagliarsi una pausa rigenerante e dedicarsi alla propria salute?

Farlo è semplice! E’ sufficiente collegarsi a www.termemiliaromagna.it per scegliere tra numerose proposte, personalizzate per ogni esigenza e pensate esclusivamente per prendersi cura della propria salute e rigenerare la forma fisica e quella spirituale.

Vieni a scoprire le proposte week end o di qualche giorno dedicate alla primavera